Ischia - raccontro del viaggio

Ischia, la maggiore delle isole flegree, dista circa 30 Km da Napoli. La sua fama di stazione termale fin dai tempi dei romani è dovuta alle sue origini vulcaniche e alla presenza di innumerevoli bacini idrotermali. Le strutture alberghiere che sfruttano questa sua particolarità non si contano e quelle migliori sono anche poste in angoli dell'isola molto suggestivi immerse tra pinete e la tipica macchia mediterranea e circondate da spiagge e panorami suggestivi. Sono diverse le possibilità di raggiungere l'isola dalla terra ferma, principalmente da Napoli e Pozzuoli sia in traghetto che con aliscafi. Le corse sono frequenti e non è necessario prenotare anticipatamente come sostengono le compagnie marittime se non nel pieno della stagione estiva.

L'arrivo ad Ischia con il traghetto da subito una strana sensazione. La nave sembra enorme rispetto al piccolo porto con una banchina ridottissima dove ci si deve districare tra coloro che sono in attesa di salire e coloro che scendono. Ischia Porto è il principale centro dell'isola, sempre movimentato e alle volte frenetico, con un centro pedonale con molti negozi tipicamente per i turisti. La spiaggia adiacente al centro del paese non entusiasma. Ischia Ponte è una propaggine di Ischia Porto però rappresenta un angolo molto più tranquillo con un lungomare molto carino. Qui spicca il poderoso castello Aragonese posto su un isolotto alto ben 100 metri e collegato all'isola principale da un lungo ponte in pietra. Il castello è visitabile tutti i giorni e vi si accede percorrendo a piedi un galleria scavata intorno all'anno 1450.
Altra cittadina che merita di essere visitata è Forio. Secondo comune dell'isola posto nella parte ovest possiede un porto notevole, ha un centro storico che ha mantenuto le caratteristiche di un tempo con vicoli, chiese e torri d'avvistamento. Anche qui non mancano i negozi per i turisti i quali propongono articoli "locali" come spezie, ceramiche, liquori, ecc. Interessante è la chiesa del Soccorso dedicata a S. Maria della Neve posta su un promontorio che da direttamente sul mare, chiesa che rappresenta il simbolo della cittadina ischitana.
Altre località interessanti ma minori sono Casamicciola e Lacco Ameno. L'isola presenta alcuni luoghi molto belli come Sant'Angelo. Originario paesino di pescatori posto sulla costa sud ormai è circondato da lussuosi alberghi e strutture di un certo livello che fanno di Sant'Angelo una piccola Capri. In paese è bandito il traffico agli autoveicoli (viste anche le strette stradine) e gli unici mezzi di locomozione sono rappresentati da auto elettriche o dai classici Ape a tre ruote preventivamente autorizzati. Prospiciente al paese si trova l'isolotto di Torre Sant'Angelo collegato all'isola da una sottile striscia di terra. L'insieme paese, promontorio e isoloto rende questa località molto suggestiva.

Nelle vicinanza si trova la spiaggia più grande dell'isola denominata Maronti, lunga striscia di ghiaia con molti stabilimenti balneari ben attrezzati e serviti.
La costa dell'isola d'Ischia è prevalentemente frastagliata e tra dirupi e angoli selvaggi si aprono piccoli angoli nascosti molto belli anche se a volte non facili da raggiungere. Tra questi vorrei segnalare la spiaggia di Sorgeto dove è presente anche una sorgente termale vicinissima alla riva e la spiaggia di Cartoromana.
Per chi raggiunge Ischia con una autovettura va segnalato che le strade sono tutte strette e tortuose, anche quella principale che gira intorno all'isola presenta continue strettoie che costringono a sensi unici alternati anche per colpa delle macchine posteggiate. Le altre strade interne sono ancora peggio, il passaggio è quasi sempre per una sola macchina e quando si incrocia un'altra autovettura è consuetudine che uno dei due faccia retromarcia fino a trovare uno spazio adeguato dove accostare. L'isola è ben attrezzata e il turistica non ha che l'imbarazzo della scelta della struttura dove trascorrere il soggiorno. Personalmente io ho scelto un appartamento sulla cima di una collina in posizione tranquilla da dove era possibile avere una meravigliosa vista della parte est dell'isola, del mare circostante con Capri sullo sfondo..