Minorca - curiosità, tradizioni e leggende

La leggenda di Xoroi

Questa leggenda narra di un naufrago arabo di nome Xoroi che si rifugiò in una impervia grotta dell'isola per sfuggire alla cattura.
A seguito di questo evento, i contadini della zona iniziarono a subire furti di prodotti alimentari. Nessuno capiva chi fosse il ladro in quanto Xoroi era scaltro e attento. Però il destino volle che in occasione di una scorribanda incrociò una giovane ragazza di cui si innamorò perdutamente. Un giorno, poco prima delle nozze, la ragazza sparì. Per anni non si seppe più nulla di costei fino a quando, in una stagione invernale particolarmente fredda nevicò. I locali scoprirono delle orme che generano dei sospetti per cui si organizzarono e le seguirono scoprendo così la grotta dove si era rifugiato Xoroi con la ragazza e tre bambini frutto del loro amore. Scoperto, Xoroi in preda alla paura si gettò assieme al figlio maggiore da un dirupo scomparendo nel mare. La donna e i rimanenti due figli furono portati ad Alaior dove, si dice, vivano ancora i discendenti di questa leggenda.


La festa di San Juan a Ciutadella

In tutte le feste di Minorca dedicate ad un Santo Patrono, i protagonisti sono il cavallo e il suo fantino. Questa festa risale al XIV° secolo e riprende i pellegrinaggi che i cardatori di lana facevano al santuario di San Juan de Missa a circa 5Km dalla città. La festa in realtà inizia una settimana prima per selezionare il cavallo e il fantino e segue un rituale ben preciso che inizia il giorno 23 di giugno per poi concludersi con la festa del 24 giugno dedicata al patrono. Tutta la popolazione partecipa a questa cerimonia in cui i fantini passano per le vie del centro cittadino. In taluni casi i fantini entrano nelle case con il cavallo per rendere omaggio alle famiglie. Nel pomeriggio la festa con i fantini e cavalli si sposta al santuario per poi rientrare in città a tardo pomeriggio dove la festa continua per tutta la notte.


Ricette

La ricetta delle Isole Baleari più conosciuta a livello internazionale è... la maionese. Sono in pochi a sapere, al di fuori della Spagna, che ha origini proprio da queste isole. In lingua spagnola è chiamata Salsa Mahònesa, e fu preparata per la prima volta a Mahon.
Tra i principali prodotti locali possiamo ricordare il famoso gin Xoriguer risultato della distillazione negli antichi alambicchi di rame, di alcool vinico di alta qualità insieme alle bacche de ginepro selezionate, provenienti dalle montagne delle terre mediterranee ed altre erbe aromatiche. Queste ultime costituiscono il "segreto" gelosamente custodito dall' originale bouquet.