BORGO MEDIEVALE DI
OFFAGNA

.
.
.
.
.


Offagna è un ccaratteristico borgo medioevale che si erge su una collina di arenaria a circa 300mt di altitudine, borgo dominato dal suo edificio più rappresentativo, la Rocca. Offagna è annoverato tra i Borghi più belli d'Italia oltre ad aver ottenuto la Bandiera Arancione dal TCI.
Veduta aerea del cuore del borgo di Offagna
Veduta aerea del cuore del borgo di Offagna

CENNI STORICI SU
OFFAGNA

Le origini di Offagna non sono certe, i primi documenti ritrovati risalgono alla fine del X secolo. Nel corso dei secoli tra il XII e il XVI, Offagna fu centro di lunghe e aspre controversie tra Osimo ed Ancona.

Alla fine fu ceduta ad Ancona. Gli anconitani si preoccuparono di edificare la Rocca, e ancora oggi vediamo, per rafforzare il sistema difensivo territoriale. Dopo la sconfitta di Ancona da parte di Osimo, Offagna perde progressivamente importanza fino a diventare un anonimo borgo rurale.

Con la fine della Repubblica Anconitana, il borgo rientra in modo stabile nello Stato Pontificio fino all'unificazione dell'Italia.

COSA VEDERE A
OFFAGNA

La rocca di Offagna
Il borgo si sviluppa sul fianco di una collina con vicoli disposti su più livelli concentrici tra loro con due principali strade d'accesso. La mia visita inizia accedendo al borgo attraverso la via principale posta ad est del borgo, naturale prosecuzione dalla provinciale 28 proveniente dal mare.

Si inizia con una leggera salita verso il centro affiancati da abitazioni restaurate che hanno poco di medievale. Pochi passi e sulla sinistra troviamo la chiesa di Santa Caterina le cui origini risalgono al 1300, tempo in cui esisteva anche una confraternita. La chiesa è stata successivamente ricostruita così come la vediamo oggi, ha dimensioni contenute ed è interamente in cotto. L'interno ad unica navata, dopo diversi interventi oggi appare in stile barocco con molte decorazioni e stucchi. Su un altare laterale, chiuso in una teca, si trova un crocefisso del 1600 oggetto di venerazione dei locali e di pellegrinaggi da parte di molti fedeli.

Proseguendo lungo il vicolo, sempre in leggera salita, incrociamo edifici (abitazioni, bar, ristoranti ed esercizi commerciali) che naturalmente nel tempo hanno subito dei restaurati, peccato che quasi tutti siano intonacati, alcuni al grezzo, infissi in alluminio, ecc.  Si giunge così ad un incrocio su cui si affaccia la chiesa di San Tommaso Apostolo, un edificio religioso del 1600 realizzato in cotto che non presenta elementi architettonici interessanti. Internamente la chiesa è stata oggetto di un recente restauro che l'ha resa un po' anonima. Unico elemento degno di nota è la pala d'altare in cui viene raffigurato San Bernardino che offre alla Madonna il comune di Offagna.

Sul fianco della chiesa si apre la piazza principale nella quale si svolgono alcune feste ed esibizioni medievali in costume. Da qui si intravede bene la Rocca, la torre civica e il Palazzo Comunale. Di per se questa piazza nel cuore del borgo non affascina, un tratto è occupato dall'alta cinta muraria del borgo antico con la rocca, mentre nella parte rimanente si affacciano degli edifici privati di diversa fattura. Probabilmente essi sono stati restaurati in momenti diversi, e non risultano armonici tra loro, poi troppe le auto in circolazione che fruttano tutta quest'area come parcheggio.
Un curioso vicolo di offagna
Ora non rimane che salire ancora per raggiungere la Rocca con il piccolo borgo antico. Dalla piazza un passaggio pedonale (una scalinata) sul fianco del Comune conduce al piazzale antistante la Rocca passando prima di fronte al Monastero di Santa Zita con l'annessa piccola chiesa che ho trovato chiusa per post-Covid-19.
Siamo così giunti nel cuore del piccolo borgo antico dove primeggia la Rocca. La fortezza, edificata tra il 1454 e il 1456 (quindi realizzata in soli due anni) si presenta ben conservata  nella sua struttura architettonica attuale e rappresenta un bel esempio di costruzione militare per quel periodo. Alta, compatta nelle forme, dotata di possenti mura e con ampia merlatura ghibellina su cui emerge l'alta torre di avvistamento. Purtroppo non ho potuto visitarla in quanto chiusa causa post Covid-19 come da cartello all’ingresso.

Sul fianco della fortezza una bella e ampia piazza con veduta panoramica sul borgo e sulle colline circostanti. Sulle mura è stata realizzata una snella torre civica merlata di epoca più recente la quale si affaccia sulla piazza sottostante. All'estremo di questa piazza, una via conduce all'unico bastione delle mura ancora presente, o meglio una parte di esso.

La visita si è ormai conclusa, Offagna offre poco altro. Seguendo la strada in uscita dal borgo dalla piazza verso ovest si trova il Museo Fotografico della Liberazione di Ancona e poco dopo la chiesa del SS Sacramento, un particolare edificio religioso sito su una biforcazione viaria avente una piccola facciata che nasconde una chiesa ben più ampia con una forma simmetrica con grande aula centrale. L'interno però non presenta nulla di particolarmente interessante.

CURIOSITA' SU
OFFAGNA

Anche il castello di Offegna ha il suo fantasma. Si narra che sotto il monte su cui sorge la rocca sia nascosto un tesoro in una delle tante gallerie realizzate nel XVII secolo dalla setta dei Giacomini. Sembra che molti siano stati coloro che hanno tentato di trovarlo nelle innumerevoli gallerie presenti. Però si narra il tesoro sia protetto dal fantasma “Paora” che ha il compito di custodirlo, fantasma che si aggira da secoli in queste gallerie sotterranee e ne impedisce il ritrovamento confondendo i ricercatori con suoni, canti e false piste e/o ritrovamenti.
 
Nell’ultima settimana di luglio, ad Offagna si svolge una conosciuta e frequentata Festa Medievale. Il paese si trasforma grazie alla creazione di un vero e proprio ambiente medievale fatto di taverne, mostre di arti e mestieri d’un tempo, rievocazioni storiche, sfilate, spettacoli vari, ecc.
In questi giorni rievocativi, il centro è percorso da molti personaggi tipici del periodo medievale che intrattengono e coinvolgono gli ospiti come giullari, cartomanti, armigeri, dame e cavalieri e popolani.

SINTESI SU
OFFAGNA

Ritengo che l'interesse su Offagna si possa concentrare nel borgo antico adiacente la bella Rocca medievale e protetto da possenti mura.  A parte questa zona, non ho trovato altri elementi rilevanti, il borgo esterno offre ben poco, no si trovano vicoli caratteristici, scorci particolari e poche sono le case che hanno conservato uno stile/architettura medievale.

La cura complessiva del borgo lascia un po' a desiderare, la pulizia non è delle migliori, la rete area  di distribuzione elettrica e telefonica (un problema presente in tutti i borghi) qui appare fuori controllo, troppe le auto in circolazione e parcheggiate spesso senza regole. Ritengo che ci siano borghi più interessanti che possono ambire a rientrare nei Borghi più belli d’Italia.



 VALUTAZIONE COMPLESSIVA


  Posizione del borgo
  Stato di conservazione
  Rispetto storico architettonico
  Cura e pulizia del borgo
  Valorizzazione del borgo/rocca
  Segnaletica turistica

GALLERIA FOTOGRAFICA BORGO
OFFAGNA

Tutte le foto e i video presenti in questa galleria sono di Roberto


panoramica dall'alto di Offagna

DOVE SI TROVA IL BORGO DI
OFFAGNA

BORGHI e CASTELLI VICINI A
OFFAGNA

visita borgo Castelfidardo
visita al borgo di Recanati
visita borgo di Sirolo

TI POTREBBE INTERESSARE

Tutti i Viaggi

di Roberto

Album Tematici

foto a tema

Il Blog

di Roberto


NEWSLETTER ALISEI

Registrandovi alla Newsletter sarete sempre aggiornati sui borghi e sui castelli visitati da Roberto






CONDIVIDI QUESTA PAGINA