Mulini della valle del Savena

I MULINI DEL SAVENA

Alla scoperta di antichi mulini ad acqua
La necessità di lavorare il grano per trasformarlo in farina è una necessità dell’uomo da oltre 2000 anni. Inizialmente si utilizzava la forza degli animali per poi iniziare a sfruttare il vento e l’acqua fino all’avvento e allo sviluppo dei motori a combustione interna e del motore elettrico.

La forza del vento viene utilizzata in tutte le zone con scarsità d’acqua come in Grecia o in Spagna, ma anche dove, pur disponendo di acqua, non ci sono le condizioni morfologiche per sfruttarla come in Olanda.

La forza dell’acqua per macinare i cereali è quella adottata in tutte le aree a ridosso delle montagne dove essa è più abbondante e dove si può facilmente sfruttare i dislivelli naturali.

MULINI AD ACQUA DEL SAVENA

Il fiume Savena, che nasce nel territorio di Firenzuola (FI) da un anfiteatro di monti, viene alimentato, come tutti i fiumi, anche da innumerevoli torrenti che si immettono lungo il suo corso. Alcuni mulini sfruttano questi piccoli corsi d'acqua, essi si trovano nella parte più alta di questa vallata, altri sfruttano il percorso del fiume e sono posti più in basso (fondovalle).

Nasce così quella che viene chiamata la  “Via dei Mulini” che inizia all'altezza dall'incrocio Loiano-Monzuno della strada Fondovalle, arteria che parte da Bologna.


Caratteristica comune a tutti questi mulini è l’uso di una pala verticale (una turbina ad asse verticale) per azionare la macina.

schema mulino ad acqua
Schema di un mulino ad acqua con pala verticale
una pala verticale in legno di un mulino
Esempio di una pala verticale in legno
Nell’immagine sopra si può vedere il principio di un tipico mulino ad acqua a pala verticale.

Sulla sinistra troviamo una vasca di accumulo dell’acqua normalmente posta sul fianco dell’edificio, un convogliatore che immette l’acqua nel vano posto in basso, uno spazio angusto e nascosto, dove si trova la pala. che trasforma la spinta dell'acqua in forza meccanica.  Il perno della pala trasmette il moto alla macina che si trova al piano superiore mentre il piano più alto accoglie il grano o il cereale di turno che viene progressivamente introdotto nella tramoggia da un foro nel pavimento.

MULINO MAZZONE

Mulino che si trova in posizione isolata nel comune di Monghidoro (BO) (coordinate Google Maps) in bellissimo contesto naturale. L’antico edificio è stato completamente ristrutturato dalla famiglia Mazzone, l'interno è visitabile solo in occasione di eventi, tipicamente estivi, che qui vengono organizzati grazie anche agli ampi spazi verdi a disposizione. Per aperture e/o maggiori informazioni contattare la Pro Loco di Monghidoro.
Esterni del mulino Mazzone
Esterni del mulino Mazzone
 vasca di accumolo acqua mulino mazzone
La vasca di accumolo acqua
Le origini di questo mulino risalgono al 1785, il complesso è costituito da abitazione, stalla, locali per ciascuna macina e un ampio portico antistante l’ingresso. Oltre alle macine qui presenti ne esiste una più a valle all'interno di una piccola costruzione dove un tempo venivano macinate le biade. La vasca di accumulo acqua è a ridosso della casa, una ampia vasca che oggi è quasi ricoperta da ninfee.

Il mulino è ben conservato anche nelle sue parti interne, la parte di abitazione del piano terra ricostruisce in modo quasi fiabesco l’ambiente che appare curatissimo anche nei particolari come nel soggiorno con tavola apparecchiata, nella cucina con innumerevoli stoviglie e pentole. La realtà di allora era sicuramente diversa ma questa composizione risulta comunque piacevole e interessante.
sala soggiorno del mugnaio
Il soggiorno dell'abitazione del mugnaio
cucina dell'abitazione del mugnaio mulino Mazzone
La cucina dell'abitazione
Sul fianco dell’abitazione e divisa da una semplice porta, la prima macina, anche qui troviamo un ambiente pulito (credo che in realtà fosse pieno di polvere di farina), ordinato e ben conservato, tramoggia, macina, convogliatori, setacci, ecc. Nella stanza successiva altra macina in condizioni peggiori rispetto alla precedente ma qui si trova anche l’ambiente dedicato alla manutenzione del mulino con tanti utensili di tutti i tipi per lavorare e modellare il legno e il ferro perché il mugnaio doveva essere anche un bravo falegname/meccanico.
macina principale del mulino Mazzone
La macina principale del mulino
utensili per la manutenzione mulino Mazzone
Un angolo con gli utensili per la manutenzione
Normalmente la visita è guidata da un componetene della famiglia che illustra, con dovizia di dettagli, i locali, le macine, gli utensili, le lavorazioni ma soprattutto il contesto sociale ed economico in cui vivevano i mugnai della zona. Il vano inferiore con la pala non è visibile per motivi di sicurezza, troppo stretta, angusta e scivolosa.

MULINO CA' DI GUGLIELMO

Questo mulino si trova in una piccolissima frazione nel comune di Monghidoro (BO) (coordinate di Google Maps) vicino ai confini con la Toscana. Ci troviamo in una realtà in cui erano presenti ben quattro mulini, uno di seguito all’altro, realizzati alla fine del 1700 e tutti alimentati da una sola vasca di accumulo acqua presente più in alto e nascosta. Il primo in sequenza è anche quello più grande e il più antico, è stato rimaneggiato nel corso del tempo fino a diventare oggi una normale casa abitata con servizi annessi come molte altre.

Del secondo mulino è rimasto l’edificio in sasso e tracce della pala visibile all’interno del canale di uscita dell’acqua e parzialmente nascosto dalla vegetazione. Del terzo e quarto mulino sono rimaste solo delle rovine.
uno dei mulini di ca' di guglielmo
Struttura in pietra di uno dei 4 mulini
Interno del mulino con due macine
Interno del mulino con due macine
La parte più interessante è “nascosta” all’interno del primo e più grande mulino. Per accedere al complesso è necessario chiede il permesso al proprietario la cui famiglia qui vive e opera da generazioni. La proprietaria che ci ha accolto è una signora simpatica e disponibile la quale permette di visitare gratuitamente la sala che ospita due grosse macine complete, da ammirare è il grande numero di oggetti e utensili per la manutenzione qui raccolti che fanno parte del mondo che ruotava intorno a questa attività. Troviamo pale di ricambio in castagno, attrezzi specifici per realizzare e lavorazione delle pale, attrezzi vari, utensili, lampade a olio, ricordi familiari e non ultimi reperti della seconda guerra mondiale che qui ha visto molte cruente battaglie (siamo sulla linea gotica). Il tutto ben conservato in un ambiente di grande suggestione conferito dalla poca luce naturale, da un po’ di polvere e da qualche ragnatela.
utensili per la manutenzione mulino
Gli utensili per la manutenzione
Oggetti e ricordi del mulino ca' di guglielmo
Oggetti e ricordi del mulino
La breve visita è accompagnata dalle spiegazioni che si concentrano più sulle condizioni di vita e di lavoro dei mugnai di un tempo che qui hanno vissuto e lavorato. Non c'è altro da vedere a Ca' di Guglielmo ma anche quel poco che si può vedere è sicuramente interessante, una bella testimonianza di un ambiente rurale ormai scomparso.

ALTRI MULINI DEL SAVENA

Nella valle, nella prima parte della “Via dei Mulini”, sono presenti altri mulini uno a poca distanza dall’altro, mulino Allocco, Grillara e Donino. Sono tutti e tre abitati e ristrutturati ma le visite in alcuni di essi non sono gradite (sono stato respinto in modo poco educato). Discorso diverso per il mulino del Pero che è stato trasformato in ristorante all'interno di un golf club, quello che è rimasto è esposto nella sala da pranzo dove una parete accoglie tre macine con tramogge recuperate dall'antico mulino.

A seguito di eventi, quasi sempre organizzati dai comuni montani durante il periodo estivo, sono possibili delle visite in gruppi. Queste iniziative non sono ripetitive nel corso del tempo per cui, se interessati, è necessario informarsi presso le associazioni locali come le Pro Loco.
Mulino Allocco
Mulino Allocco
Mulino Donino
Mulino Donino
Mulino Grillara
Mulino Grillara
Mulino del Pero

ARTICOLI CORRELATI

BOLOGNA STORICA

                        Piccola rassegna di dipinti di autori noti e anonimi sulla Bologna degli anni 1600-1800, fotografie di vita popolare di Bologna

I BORGHI DELLA TUSCIA

Una selezione dei più belli e dei più interessanti borghi della Tuscia (prov. Viterbo) da non perdere nella visita a questa antica regione

PICCOLI BORGHI DELLE MARCHE

Alla scoperta di una serie di piccoli, semplici ma splendidi borghi di origine medievale quasi sconosciuti presenti nella regione Marche

LA SACCA DEGLI SCARDOVARI

Una grande laguna nel delta del Po dove tra natura e grandi silenzi si è sviluppata una fiorente attività di acquacoltura di mitili

VIAGGI ALISEI IN EVIDENZA

  • Il fascino e i colori africani

    Dettagli...
  • Gli scenari naturali americani

    Dettagli...
  • Gli splendidi arcipelaghi asiatici

    Dettagli...
  • La bellezza delle isole greche

    Dettagli...

TI POTREBBE INTERESSARE

Borghi

di Alisei

Instagram

di Alisei

Viaggi

di Alisei

Video

di Alisei


NEWSLETTER di ALISEI


Registrandoti alla Newsletter riceverai aggiornamenti sui viaggi e sui post di Roberto








ReCaptcha

Questo servizio Google viene utilizzato per proteggere i moduli Web del nostro sito Web e richiesto se si desidera contattarci. Accettandolo, accetti l'informativa sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

Google Analytics

Google Analytics è un servizio utilizzato sul nostro sito Web che tiene traccia, segnala il traffico e misura il modo in cui gli utenti interagiscono con i contenuti del nostro sito Web per consentirci di migliorarlo e fornire servizi migliori.

Facebook

Il nostro sito Web ti consente di apprezzare o condividere i suoi contenuti sul social network Facebook. Attivandolo e utilizzandolo, si accetta l'informativa sulla privacy di Facebook: https://www.facebook.com/policy/cookies/

YouTube

I video integrati forniti da YouTube sono utilizzati sul nostro sito Web. Accettando di guardarli accetti le norme sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

PInterest

Il nostro sito Web ti consente di condividere i suoi contenuti sul social network PInterest. Attivandolo e utilizzandolo, si accetta l'informativa sulla privacy di PInterest: https://policy.pinterest.com/it/privacy-policy/