Visita di una giornata al centro storico di Prato

CITTA' di PRATO

Visita di una giornata al centro storico

Prato è una città d’arte dalle dimensioni contenute ed ancora piacevolmente a misura d’uomo per cui è plausibile poterla visitare in una giornata. I suoi edifici e monumenti più interessanti, sono racchiusi nel centro storico che si può raggiungere percorrendo i tanti vicoli che, bene o male, conducono alla grande piazza centrale dove si trova la Cattedrale e una semplice ma gradevole fontana in marmo bianco del Pescatorello.

LA CATTEDRALE DI PRATO

La Cattedrale della città è dedicata a S. Stefano, si tratta di un grande edificio in stile romanico - gotico che subito si fa notare per la bicromia dei materiali, marmo verde e albarese chiaro tipico di questi luoghi. La chiesa è affiancata da un alto e slanciato campanile realizzato con lo stesso materiale. 

Balza agli occhi il grande pulpito esterno ad angolo con un bel parapetto realizzato da Donatello (l’originale si trova nel museo del Duomo), pulpito utilizzato per le ostensioni al popolo della Sacra Cintola (considerata la cintura della Madonna), cerimonia annuale che raccoglie moltissimi fedeli.

La Cattedrale di Prato
La Cattedrale di Prato
Pulpito esterno Cattedrale Prato
Pulpito esterno sull'angolo della facciata
Alta e imponente la struttura interna a tre navate realizzata con diverse parti in bicromia. Appena entrati, sulla sinistra subito troviamo la Cappella della Sacra Cintola, uno spazio limitato e confinato da due imponenti cancellate al cui centro spicca l’altare in marmi policromi. I due lati in muratura della Cappella sono completamente ricoperti da affreschi con scene che raccontano la storia della Vergine e della Cintola, sotto l'altare è conservata la reliquia mariana a cui i pratesi sono molto devoti.
Cappella della Sacra Cintola Prato
Altare in marmi policromi della Cappella della Sacra Cintola
altare Maggiore Cattedrale di Prato
L'altare Maggiore della Cattedrale
Dietro e sul fianco dell'altare maggiore, si sviluppano una serie di cappelle strette e alte con vetrate figurative finemente dipinte e con i pregevoli e raffinati affreschi di Filippo Lippi che rappresentano, con diverse scene, le storie di Santo Stefano e San Giovanni Battista, cappelle che ti fanno stare con il naso all’insù per diverso tempo . . . . . 
Cappella con affreschi di Filippo Lippi
Cappella con affreschi di Filippo Lippi
affreschi Filippo Lippi Prato
Altra cappella con altri affreschi
vetrata cattedrale prato
Una bella vetrata con figure religiose
scena cappella altare Maggiore duomo prato
Scena di una cappella retro altare Maggiore
pregevole affresco del Lippi duomo prato
Altro pregevole affresco del Lippi

MUSEO DELL'OPERA DEL DUOMO

Sul fianco della Cattedrale si trova l’ingresso al Museo dell’Opera del Duomo, un museo di piccole dimensioni ma molto interessante che si sviluppa su più stanze e locali disposti su più livelli, in parte sul fianco e in parte sotto lo stesso Duomo.

Le Volte, primo locale Museo del Duomo Prato

Le Volte, il primo locale del Museo 

custodie savra cintola duomo prato

Stanza dove si conservano le custodie della Sacra Cintola

Si inizia il percorso accedendo alle "Volte", ambiente coperto da crociere affrescate utilizzato per le sepolture. Proseguendo, si aprono le varie sale che ospitano diversi oggetti del culto come le custodie della Sacra Cintola utilizzate nel tempo, paramenti sacerdotali, spettacolari Graduali miniati del 1400 e notevoli dipinti religiosi di Filippo Lippi

E' presente anche una piccola zona archeologica i cui scavi hanno permesso il recupero di diversi oggetti tra cui alcuni risalenti al periodo etrusco. Nella sala del Pulpito è conservato l'originale del parapetto del pulpito esterno utilizzato per le ostensioni esterne della Sacra Cintola, una splendida opera in rilievo del Donatello.

Parapetto originale pulpito di Donatello

Parapetto originale del pulpito di Donatello

Graduali miniati del 1400 museo duomo prato

Uno dei Graduali miniati del 1400

CENTRO CITTADINO DI PRATO

La visita alla città prosegue percorrendo la centrale via Mazzoni che conduce ad un’altra piazza, quella del Comune dove spicca il monumento a Francesco di Marco Datini e la piccola fontana del Bacchino. La piazza non è grande ma è una delle più importanti della città, il comune si trova all’interno del Palazzo Pretorio, una costruzione a pianta quadrata del XIII secolo fusione di più edifici cosa che si nota esternamente per i diversi materiali presenti (mattoni rossi e pietra albarese bianca) e dai diversi stili architettonici delle sue facciate.

All’interno dell’edificio si trova anche il Museo Civico, museo che si sviluppa su più piani, il percorso museale si svolge dal basso verso all’altro attraverso diverse sale che ospitano opere d’arte, in gran parte pittoriche, dal tardo medioevo al’800.

Palazzo Pretorio Prato

Palazzo Pretorio nel centro della città

chiesa san francesco prato

Chiesa di San Francesco dalle mura castellane

Proseguendo lungo la via principale si giunge alla Chiesa di San Francesco situata nell’omonima piazza. Il complesso Monumentale in parte visitabile come la chiesa il chiostro rinascimentale e la bellissima cappella del Capitolo (nota anche come Cappella Migliorati) ricca di affreschi in stile giottesco, riportati al loro antico splendore da poco tempo.

Nel XII  secolo, la città Prato era ricca di torri, nel momento di massima espansione se ne contavano ben sessanta. Il centro storico era dominato da costruzione a sviluppo verticale con piccole finestre, feritoie e stretti porticati. Le costituzioni più alte avevano una doppia funzione, abitazione e torri d’avvistamento in caso di eventi bellici.

Girando nel centro storico, basta alzare lo sguardo per riconoscere le strutture di queste case-torri, spesso ormai prive delle parti più alte.

IL CASTELLO DI PRATO

Proprio dietro a San Francesco si trova il castello dell’Imperatore con la sua ampia piazza antistante che ne permette una visione completa. Castello con una storia travagliata costellata da molte vicissitudini e trasformazioni, da iniziale luogo abitativo venne trasformato in castello, poi divenne il palazzo pretorio, in seguito venne trasformato in fortezza per poi diventare un deposito di munizioni e per finire come carcere a cui seguì un luogo abbandono.

La struttura, realizzata con la pietra tufacea bianca del luogo, lo rende bello ed evidente specie ora dopo un lungo e recente recupero

Castello dell'Imperatore di Prato

Esterno del Castello dell'Imperatore di Prato

Ingresso al castello di prato

Ingresso al castello

All'interno, il corpo centrale abitativo dopo tante trasformazioni, è andato distrutto e sono rimaste solo le mura con quattro possenti torri poste ai rispettivi angoli del castello. La visita si limita ai camminamenti di ronda sulla cinta muraria dove sono evidenti i grossi merli ghibellini a coda di rondine, una passeggiata caratteristica che permette una ampia visione della città.

mura merlate del castello di prato

Tratto delle mura merlate del castello

interno del castello di prato

Interno del castello di cui sono rimaste solo le mura 

ARTICOLI CORRELATI

Città di
Viterbo

centro storico di Viterbo
“Città dei Papi” è l’appellativo con cui è nota Viterbo, splendida città d'arte con un ricco e ben conservato centro storico

Borghi delle
Marche

Borghi sconosciuti delle Marche
Esperienza di visita ad una serie di piccoli ma splendidi e quasi sconosciuti borghi medievali della regione Marche

BORGHI DELLA
TUSCIA

quartiere san pellegrino viterbo
Una serie di borghi della Tuscia (prov. Viterbo) tra i più belli e interessanti da non perdere nella visita a questa antica regione

Abbazia di
Pomposa

visita all'abbazia di Pomposa
Visita alla bella abbazia di Pomposa risalente al VI-VII secolo con la sua chiesa ricca di affreschi e mosaici e l'attiguo monastero

VIAGGI ALISEI IN EVIDENZA

  • Il fascino e i colori africani

    Dettagli...
  • Gli scenari naturali americani

    Dettagli...
  • Gli splendidi arcipelaghi asiatici

    Dettagli...
  • La bellezza delle isole greche

    Dettagli...

TI POTREBBE INTERESSARE

Borghi

di Alisei

Album

di Roberto

Viaggi

di Alisei

Video

di Alisei


NEWSLETTER di ALISEI


Registrandoti alla Newsletter riceverai aggiornamenti sui viaggi e sui post di Roberto








Facebook

ReCaptcha

Questo servizio Google viene utilizzato per proteggere i moduli Web del nostro sito Web e richiesto se si desidera contattarci. Accettandolo, accetti l'informativa sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

Google Analytics

Google Analytics è un servizio utilizzato sul nostro sito Web che tiene traccia, segnala il traffico e misura il modo in cui gli utenti interagiscono con i contenuti del nostro sito Web per consentirci di migliorarlo e fornire servizi migliori.

Facebook

Il nostro sito Web ti consente di apprezzare o condividere i suoi contenuti sul social network Facebook. Attivandolo e utilizzandolo, si accetta l'informativa sulla privacy di Facebook: https://www.facebook.com/policy/cookies/

YouTube

I video integrati forniti da YouTube sono utilizzati sul nostro sito Web. Accettando di guardarli accetti le norme sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

PInterest

Il nostro sito Web ti consente di condividere i suoi contenuti sul social network PInterest. Attivandolo e utilizzandolo, si accetta l'informativa sulla privacy di PInterest: https://policy.pinterest.com/it/privacy-policy/