BAROCCO ANDINO DEL PERU'

Lo stile del Barocco Andino nelle chiese del Perù
In occasione di un mio tour alla scoperta del Perù in fuoristrada (vedi recensione di viaggio in Perù), ho avuto modo di visitare diverse chiese in cui lo stile del Barocco Andino era presente. Benché il Barocco non sia sempre apprezzato per i suoi eccessi di colori e forme, sono rimasto comunque colpito nell’ammirare gli interni di alcune chiese per cui ho deciso di riportare in modo semplice, senza pretese storico o culturali, questa mia esperienza in alcune di esse che si trovano disposte lungo la strada tra Puno e Cusco.

Spero che questo possa essere utile a chi si accinge a fare/programmare un tour in Perù.

CENNI STORICI SUL BAROCCO ANDINO

Il Barocco Andino, chiamato anche “Stile Meticcio” nasce nel Sud America dopo la conquista degli spagnoli. Nell’intento di portare la cultura europea in quello che era considerato un continente selvaggio con popolazioni locali dedite al culto degli idoli, vennero inviati missionari di diverse confraternite religiose, nobili e artisti. Molte sono state le chiese, i monasteri e i conventi realizzati in quei primi decenni. Questo richiamò diversi artisti che poi fondarono delle scuole di pittura vere e proprie di cui quella di Cusco fu la più importante. In queste scuole, che ripresero lo stile del tardo Rinascimento italiano e poi il Barocco, vennero prodotte diverse opere molte delle quali senza firma o realizzate collettivamente.

Poco alla volta, gli artisti di Cusco si staccarono dai modelli europei e iniziarono a dipingere angeli avvolti in abiti regali, paesaggi ingenui e infantili, preziose decorazioni sugli abiti, raggiere dorate, collane e gioielli che adornavano Madonne e le sante. Questo manierismo aveva anche lo scopo di avvicinarsi alla mentalità indigena contrapponendo le divinità locali a Cristo, Maria e ai santi, determinando così la creazione di una precisa iconografia locale.

Ancora oggi, alcune botteghe d’Arte di Cusco (si possono visitare nel quartiere San Blas) continuano a produrre opere pittoriche secondo l’iconografia classica del passato. Nei laboratori d’arte i maestri guidano gruppi di artisti specializzati in una parte specifica del lavoro che alla fine porta alla realizzazione di opere collettive e, per questo, raramente firmate ; un incaricato prepara le tele su cui si dovrà dipingere, un altro traccia il disegno, poi c’è chi prepara i colori di fondo, le ombreggiature, gli incarnati e le ricche decorazioni dorate. Con un po’ di fortuna queste sono operazioni che ancora si possono vedere.

Moltissime sono le chiese del Perù in cui è presente il Barocco Andino in modo totale o solo parziale (ad esempio solo l’altare maggiore). Di seguito riporto solo quelle da me visitate che vengono considerate come quelle tra le più significative. Sono luoghi di culto cristiano ben conservati e molto visitati anche dai turisti. Esse si trovano lungo la strada che collega Cusco con Puno, quindi lungo un percorso molto noto e frequentato. Questo hanno coniato il termine di “La Strada del Barocco Andino

CHIESA COMPAGNIA DEL GESU' di CUSCO

Il percorso del Barocco Andino del Perù inizia nella piazza principale della storica città di Cusco, in uno dei templi più significativi di questo stile architettonico. La sua costruzione iniziò nel 1576 sul tempio inca Amaru Cancha, e fu completamente ristrutturata nel 1650 dopo che un forte terremoto che colpì la città. La sua facciata è in pietra riccamente decorata, ha due grandi torri e due cappelle adiacenti. Il suo interno, con pianta a croce latina, conserva uno degli altari più impressionanti scolpiti in legno e ricoperti di foglie d’oro, oltre a una ricca collezione di sculture e dipinti della Scuola d’Arte Cusqueña. Questa architettura servì da modello per molti altri templi che furono costruiti nelle Ande meridionali.

La chiesa della Compagnia del Gesù di Cusco
La chiesa della Compagnia del Gesù di Cusco
Interno della chiesa della Compagnia del Gesù
Interno della chiesa della Compagnia del Gesù
Particolare dell’altare della chiesa della Compagnia del Gesù
Particolare dell’altare della chiesa della Compagnia del Gesù

CHIESA SAN PIETRO APOSTOLO di ANDAHUAYLILLAS

Si narra che qui esistesse già una piccola cappella costruita su un tempio Inca. Nell’attuale chiesa sono presenti due organi splendidamente dipinti che sono considerati i più antichi in America. Questa grande capacità si riflette anche nel soffitto a cassettoni, nei dipinti murali di Luis de Riaño, nei dipinti della Scuola d’arte Cusqueña, nella policromia dei soffitti e nell’arco che divide il presbiterio e la navata principale.

I dipinti che adornano le pareti sono incorniciati da enormi modanature in legno di cedro e foglia d’oro. La bellezza e la ricchezza di dipinti di questa chiesa le ha valso il soprannome di “Cappella Sistina del Sud America“.

Chiesa San Pietro Apostolo di Andahuaylillas
Chiesa San Pietro Apostolo di Andahuaylillas
Navata interna chiesa di San Pietro Apostolo di Andahuaylillas
Navata interna chiesa di San Pietro Apostolo di Andahuaylillas
Altare della chiesa San Pietro Apostolo di Andahuaylillas
Altare della chiesa San Pietro Apostolo di Andahuaylillas

CHIESA SAN GIOVANNI BATTISTA di HUARO

Questa chiesa ha uno stile rinascimentale e conserva più di 60 splendide sculture e 50 dipinti della Scuola d’Arte Cusqueña, oltre ad argenteria, pale d’altare e altri beni mobili. Costruita tra la fine del XVI secolo e l’inizio del XVII secolo, conserva pregevoli affreschi al suo interno che coprono l’insieme del soffitto e delle pareti. I dipinti mostrano le conseguenze della vita umana delle persone, la visione della morte, il giudizio finale, la gloria e l’inferno, definiti dall’unione delle credenze popolari con l’arte coloniale.

Chiesa di San Giovanni Battista di Huaro
Chiesa di San Giovanni Battista di Huaro
Altare maggiore chiesa San Giovanni Battista di Huaro
Altare maggiore chiesa San Giovanni Battista di Huaro
Giudizio universale chiesa San Giovanni Battista di Huaro
Giudizio universale chiesa San Giovanni Battista di Huaro

CHIESA VERGINE PURIFICATA DI CANINCUNCA di WARI

Situata nell’antico centro dell’abitato di Wari, vicino al piccolo lago di Urcos, Canincunca prende il nome dallo stretto passaggio situato lungo il tragitto da Cusco a Puno. La costruzione della cappella iniziò nei primi del XVII secolo ed è costituita da un’unica navata, con mura interne riccamente decorate con murales e nastri foglia oro. Molti di loro rappresentano fiori, frutti, uccelli e simboli che ricordano il pallais, i disegni geometrici che i tessitori andini utilizzano nel decorare i loro tessuti.
Chiesa Vergine Purificata di Canincunca a Wari
Chiesa Vergine Purificata di Canincunca a Wari
Altare maggiore chiesa Vergine Purificata di Canincunca a Wari
Altare maggiore chiesa Vergine Purificata di Canincunca a Wari
soffitto della chiesa Vergine Purificata di Canincunca a Wari
Lo splendido soffitto della chiesa Vergine Purificata di Canincunca a Wari

ARTICOLI CORRELATI

Borghi delle Marche

visita ai borghi sconosciuti delle marche
Visita ad una serie di piccoli ma splendidi e quasi sconosciuti borghi medievali della regione Marche

Sacro Monte di Varallo

visita al sacro monte di varallo
Visita al Sacro Monte di Varallo, arroccato su un alto sperone roccioso, sito riconosciuto come bene d’interesse mondiale dall’UNESCO 

Abbazia di Pomposa

visita all'abbazia di pomposa
Visita alla bella abbazia di Pomposa risalente al VI-VII secolo con la sua chiesa ricca di affreschi e mosaici e l'attiguo monastero

VIAGGI ALISEI IN EVIDENZA

  • Il fascino dei colori africani

    Dettagli...
  • Gli scenari naturali americani

    Dettagli...
  • Gli splendidi arcipelaghi asiatici

    Dettagli...
  • La bellezza delle isole greche

    Dettagli...

TI POTREBBE INTERESSARE

I Borghi

di Roberto

Album Tematici

foto a tema

Tutti i Viaggi

di Roberto


NEWSLETTER di ALISEI


Registrandoti alla Newsletter riceverai aggiornamenti sui viaggi e sui post di Roberto